martedì 20 ottobre 2015

Incontrare una scrittrice: Sveva Casati Modignani

 
Scrivere di un incontro non è sempre facile, soprattutto se si tratta di incontrare una scrittrice famosa in tutto il mondo. Durante una serie di eventi ho avuto la possibilità di partecipare ad una presentazione organizzata con Sveva Casati Modignani (pseudonimo di Bice Cairati), scrittrice di fama internazionale, che ha scritto e pubblicato una trentina di romanzi editi da Sperling & Kupfer.
Durante questo incontro ha presentato  e commentato l'ultimo suo romanzo "La Vigna di Angelica" e sono stati trattati i temi principali del libro; in particolare la mia attenzione è stata attirata dal pensiero e dalla fiducia che la scrittrice ripone nelle donne, nella loro capacità di ricominciare, di combattere per ciò in cui credono e per le persone che amano, nella loro straordinaria forza di sapersi reinventare.
Conoscevo già la scrittrice attraverso i suoi romanzi, ma sentirla parlare e lasciare messaggi così importanti, ha fatto aumentare la mia stima nei suoi confronti.
Ho letto quest'ultimo romanzo, scorrevole, coinvolgente e vicino alle donne..ve lo consiglio ;-)

Trama: Lunghi filari di viti si adagiano sui morbidi pendii di Borgofranco. Da due secoli la famiglia Brugliani è proprietaria di quell'antico borgo e di quelle vigne, curate con pazienza per trarne vini pregiati e inimitabili. A trentacinque anni, Angelica è l'erede della tradizione e del patrimonio famigliare. Madre, moglie, imprenditrice di successo: tutto sembra perfetto nella sua vita. Solo lei sa che dietro quella facciata si nasconde una zona d'ombra, fatta di menzogne – quelle del marito – e di sogni infranti. Una sera, mentre è in sella alla sua moto, l'amarezza e i pensieri pesanti prendono il sopravvento e Angelica, in preda al pianto, non si accorge che l'auto di fronte a lei sta frenando. L'urto è molto violento, ma per fortuna privo di conseguenze gravi, sia per lei sia per il conducente dell'automobile, Tancredi D'Azaro. Angelica non sa ancora che quel nome è sinonimo di alta cucina in tutto il mondo. Ed entrambi ignorano che, dopo quell'incontro fugace, il destino tornerà a intrecciare le loro strade, suscitando la tentazione di un nuovo inizio. Magari da vivere insieme, chissà: starà a loro scegliere, facendo i conti con il peso del passato e le responsabilità del presente, con il desiderio di cambiare e quell'istinto passionale che li anima. Perché la vita è fatta di sogni in cui perdersi e scelte in cui ritrovarsi, incontri che ci cambiano e passioni che ci riportano sulla strada di casa. La vigna di Angelica è la storia avvincente di una famiglia e di una tradizione millenaria, il ritratto di una protagonista affascinante in cui rivivono le tante donne produttrici di vino del nostro Paese, intraprendenti e coraggiose.